Loading... Prestige World
Poker News
News

L’EXODUS 15.000GRT SUPERA ABBONDANTEMENTE IL GARANTITO: VINCE IAQUINTO IN DEAL CON ALTRI 9 GIOCATORI . ADESSO VIA AL MESE NATALIZIO CON NUOVE CLASSIFICHE E LE FINALI TLB

Un altro weekend da numeri importanti con l’Exodus 15.000 garantito raggiunto e nettamente superato. Si chiude così col botto un mese di novembre che non ha avuto nulla da invidiare al mese precedente (ottobre) anch’esso ricco di grandi eventi. E in tutte le altre sale, tranne Cecina, si sono chiuse le TLB del mese di novembre con qualche sorpresa all’ultima curva.

L’Exodus a Prato, dunque, ha visto un deal al tavolo finale tra i primi dieci: vince per ICM Lorenzo Iaquinto. Con lui al tavolo finale anche Andrea D’Arino (vero mattatore di questo mese di novembre), Giuseppe Ruocco, Filippo Giangreco, Davide Solo, Alessio Lovito, Claudio Zari, David Cinotti, Giacomo P. Buoncristiani e Luigi Sorrentino. Un evento che ha visto 184 entries totali tra Day1A, Day1B e Direct Entry nella serata di sabato. Ottimo risultato e grande soddisfazione per un altra serata di poker alla sala di Prato. Bello anche il seguito per la diretta televisiva condotta dall’anchorman degli eventi Prestige Marco “Petit” Magrini.

Domenica sera invece ultimo assalto alla TLB con la vittoria di Damian Kercunga davanti a Dicomani e a Zhang.
La classifica finale vede dunque la vittoria di Andrea D’Arino dopo un estenuante testa a testa con Claudio Zari. D’Arino si aggiudica anche il bonus del dieci per cento e partirà chipleader alla finale prevista per Lunedì 10 dicembre.
Ma la Prestige non si ferma qui e tra garantiti e satelliti ci aspetta un dicembre intenso e importante.

A Ponsacco il Friday 2.000grt ha visto curiosamente i primi due della classifica darsi battaglia fino in fondo piazzandosi ai primi due posti. Difende così la sua leadership il player marocchino Mustapha Er-Rebh davanti a Vasile Focsaneanu. I due partiranno alla finale di domani, martedì 4 dicembre, con gli stack più grandi.

A Sarzana avevamo già parlato della classifica di novembre chiusa giovedì scorso e vinta da Diego Tonlorenzi. Le “Luxury Christmas Series” partono col botto: l’Opening 6.000GRT è stato un successo e ha visto la vittoria in deal di Andrea Pezzoni davanti ad Anna Del Prete, Diego Tonlorenzi e Nicola Cortopassi. Le entries totali sono state 87 per un grande venerdì di poker in terra ligure. I successivi due eventi (Deep 500GRT e Marathon 2.500GRT) hanno caratterizzato il weekend con le vittorie rispettivamente di Carlo Oligeri e Eliano Berrettieri. Classifica ancora corta e in piena evoluzione ma che vede già i players più importanti della “Luxury” in lotta per questo campionato di Natale.

Si chiude la classifica con l’ultimo weekend di novembre anche a Montecatini. Mino Pileri chiude trionfando anche il Friday 800GRT e allunga ulteriormente. A De Cesare invece va il Saturday dai punti doppi. In classifica dunque Pileri guarda tutti dall’alto in basso e avrà uno stack imponente alla finale di mercoledì 5 Dicembre.

A Castelfiorentino il Friday Night era l’ultima occasione per qualificarsi alla finale e vincere la classifica. Il torneo è andato a Lorenzo Sestini davanti a Marco Benedetti e Vincenzo Rendina, ma l’assalto alla TLB si è rivelato invano. Infatti nonostante il buon piazzamento dei suoi avversari, Roberto baragli ha difeso con le unghie il primo posto, portandosi a casa la leadership. Dietro di lui David Nesi ed Alessandro Innocenti. La finale si disputerà mercoledì 5 dicembre alle ore 22:00.

Infine a Cecina doppia festa col Friday Poker (vince Andrea Barsotti) e soprattutto con il IV Anniversario dell’apertura. Per quest’ultimo torneo di sabato 2.000 garantito sono giunte ben 50 entries per una bella serata alla sala di Montescudaio. Vince Giuseppe Arcerito davanti a Massimo Molinaro e Andrea Spadaccini. In classifica TLB (ricordiamo non ancora chiusa, a Cecina si concluderà alla fine di questa settimana)  Gianni Casini mantiene la testa e il vantaggio risicato ma ancora costante su Elia Zuffi, rimasto unico player ancora in grado di insidiare la prima posizione del suo avversario.